Il catechista in vacanza

Cari catechisti,

al termine di un anno vissuto tra i ragazzi ci guardiamo indietro e diciamo «grazie»: anzitutto a Dio, ma anche al sacerdote che ci ha dato fiducia e ci ha chiamati alla catechesi. È stato un anno di esperienza importante, comunque sia andata.

□ Tutto ci serve, tutto fa esperienza, anche qualche momentanea breve inevitabile sconfitta.

□ Grazie però soprattutto a questi ragazzi che abbiamo accompagnato con il desiderio di essere qualcosa di positivo per ciascuno di loro.

 

Ricordiamoci d’estate

□ È bello d’estate non perdere i contatti con i ragazzi, con il parroco e la comunità, con gli altri catechisti. Sarà bello incontrarci la domenica per la messa, continuare a salutare, sorridere, accogliere i ragazzi e le loro famiglie.

□ Ricordiamoci poi dei nostri ragazzi durante l’estate, preghiamo per ciascuno di loro. Restano «nostri» anche se a settembre dovessero passare a un altro catechista. E il pensiero andrà prima di tutto, come diceva Don Milani, al ragazzo più ribelle, al discolo, al meno interessato, a chi deve starci più a cuore.

□ Ricordo ciò che scrisse una catechista tempo fa. Si era sentita chiamare da un giovanotto dall’auto. Un po’ infastidita, non voleva rispondere, poi, alle sue insistenze, si avvicinò e lui a sorriderle, a dirle che era quel ragazzo che al catechismo l’aveva fatta tanto disperare, che ora la sua testa era a posto, che aveva trovato un lavoro ed era sereno. E si ricordava di lei.

□ Un’altra catechista ci scrisse di avere incontrato un bel frate, giovane e simpatico, e gli aveva detto: «Che bella cosa vedere un ragazzo come te che si dona al Signore!», e lui a risponderle: «Ma non ti ricordi che sei stata la mia catechista?».

 

Archiviare, consultare

□ In vacanza un catechista legge poi qualcosa che lo aiuti a crescere nella fede e lo fa appassionare alla sua attività. Qualcuno ha già certamente messo da parte il libro giusto e lo leggerà con piacere nei momenti di tranquillità.

□ Pensando allo stress dell’anno passato, alla mancanza di tempo e alla difficoltà di trovare il sussidio giusto, un catechista ricerca in anticipo materiale utile, programma alcune attività, impara dei canti nuovi, qualche nuova tecnica, dei giochi simpatici che possono tornare utili e divertenti al momento giusto.

 

L’archivio di Dossier Catechista

□ A questo riguardo sarà utile ripescare le ultime annate di Dossier Catechista. Nel sito della rivista (www.dossiercatechista.it) trovate l’indice completo degli ultimi anni, dal 2006 al 2014. Vi servirà imparare a conoscerlo, consultarlo, servirvene. Nelle pagine 63-67 di questo numero trovate l’indice di quest’ultimo anno, che metteremo quanto prima anche nel sito.

□ Le pagine 19-22 di questo numero sono occupate dai sussidi per l’estate da moltiplicare per i ragazzi. Questa volta sono due: l’Estate card, che sta diventando un classico e ve la offriamo nuova ogni estate; l’altro sussidio farà nascere lo spirito giusto per vivere l’estate, li aiuterà a essere protagonisti del loro tempo. C’è di tutto, il riferimento alla Messa festiva, la preghiera, l’impegno settimanale, gli onomastici.

                                                                                               Umberto De Vanna

 

Nel prossimo numero in omaggio la nuova Agenda del catechista.

2012-2014 | Tutti i diritti riservati | A cura del Centro Evangelizzazione e Catechesi Don Bosco
Acquista